Pubblicati da Lafax

Com'è stato scelto il limite di 21 milioni di Bitcoin?

Com’è stato scelto il limite di 21 milioni di Bitcoin? In realtà tale limite non esiste nel codice che fa funzionare Bitcoin, ma è la diretta conseguenza di tre parametri progettuali della crypto. Satoshi Nakamoto ha assegnato un premio di 50 bitcoin per ogni blocco minato; Il premio viene dimezzato ogni 210000 blocchi; L’unità minima […]

Electrum: Creazione di un wallet su USB

Come creare un wallet Electrum su chiavetta USB. Attenzione: questo metodo è meno sicuro di quello in Cold Storage e per somme consistenti il consiglio è di utilizzare sempre quella versione. Ingredienti di base: un computer normale, quello usato ogni giorno; una chiavetta USB; due fogli e una penna; Sul computer scaricare Electrum da qui: […]

Electrum: Guida alla configurazione

Come creare un wallet Electrum in Cold Storage, ovvero con chiave privata offline e sicura. Ingredienti di base: un computer sacrificabile, ovvero un computer che dopo aver scaricato Electrum non verrà mai più collegato ad Internet; un computer normale, quello che usate ogni giorno; una chiavetta USB; due fogli e una penna; Sul computer che […]

Hashpower & reward

Spesso si sente dire che i miners seguono la catena più profittevole. Mi è venuta quindi la curiosità di vedere se questa cosa è vera anche fra crypto differenti.

Mi spiego meglio: se minare una crypto (ad esempio Bitcoin) è molto più profittevole che minarne un’altra (ad esempio Ethereum) l’hash power si sposterà da una all’altra? Ovviamente fra una crypto e l’altra c’è il problema che non è possibile riutilizzare lo stesso hardware se gli algoritmi sono differenti, ma se il profitto è molto più elevato probabilmente i miners passeranno alla crypto più profittevole in ogni caso, magari rimpiazzando l’hardware che si deteriora con quello della nuova crypto.

Se questo ragionamento è vero il rapporto fra i soldi guadagnati per blocco e l’hash power di una crypto dovrebbe essere più o meno una costante fra tutte le crypto, o comunque non può essere troppo sbilanciato altrimenti i miners presto o tardi si sposteranno. Per cui ho preso in esame 8 crypto che possono essere minate e sono andato a vedere quanto sono profittevoli da minare.

Siccome gli hash rate non sono direttamente comparabili, visti i diversi algoritmi, ho cercato per ognuna l’hardware più efficiente oggi in commercio per ognuna delle 8 crypto ed ho calcolato l’energia che ci vuole per produrre un hash per quella crypto, dopodiché ho fatto il rapporto guadagno in dollari per ogni megajoule di energia speso in quella crypto. Il risultato è nel grafico.

 

Scaling

La rete Bitcoin ha dei limiti (introdotti volontariamente) e dei bug (introdotti involontariamente). – Limiti: 1) La rete invia ogni transazione valida ad ogni nodo e ogni blocco generato dai miner ad ogni nodo, il numero di nodi e’ al momento circa centomila. E’ come se chi avesse inventato il protocollo di posta elettronica SMTP […]

Fork

Le domande che tutti fanno sono “ma avrò i nuovi bitcoin sul mio wallet”?, “ma devo metterli su un exchange”? e cose così. Cerchiamo di fare un attimo di chiarezza. Prima cosa fondamentale: i vostri bitcoin non sono nel wallet e non sono su un exchange. I bitcoin esistono solo nella blockchain. I bitcoin sono […]

Mining: Conviene?

Calcoli di mining. Spesso viene chiesto perché non minare invece di investire in una crypto. La generazione dei vari coin è molto diversa da crypto a crypto e quindi non si può parlare in generale del mining ma si dovrebbe analizzare per ogni caso. Per esempio ci sono crypto come Ripple o IOTA che sono […]

Che cos’è Bitcoin?

Prima di parlare di Bitcoin vale la pena menzionare il problema che risolve. Come si garantisce il fatto che un soldo non sia spendibile due volte? Nella storia dell’umanità questo problema è stato risolto in 2 modi: I soldi sono costituiti da qualcosa di fisico, una moneta, una banconota, difficile da copiare e pertanto una […]